TIKTOK: IL GARANTE PRIVACY BLOCCA IL SOCIAL CINESE

tiktok-5323006_1920_900x400.jpg

Dopo l’episodio di mercoledì scorso avvenuto a Palermo il Garante privacy interviene.

 

In data 22 gennaio 2021 l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, tramite il suo ultimo Provvedimento, ha disposto nei confronti della popolare app TikTok una “[…] limitazione provvisoria del trattamento, vietando l’ulteriore trattamento dei dati degli utenti che si trovano sul territorio italiano per i quali non vi sia assoluta certezza dell’età […]”: verranno quindi bloccati tutti quei profili i cui utenti non hanno confermato l’età anagrafica. (Provvedimento del 22 gennaio 2021 n. 9524194)

Il Provvedimento del Garante è arrivato in seguito a uno spiacevole incidente, avvenuto la sera di mercoledì 20 gennaio, durante il quale una bambina ha perso la vita.

In realtà, in data 15 dicembre dello scorso anno, l’Autorità Garante aveva già contestato al social network cinese una serie di violazioni tra le quali la scarsa attenzione alla tutela dei minori, che con l’episodio di mercoledì prende ancora più significato.

In ogni caso, anche se sta attendendo la ricezione del riscontro richiesto con l’atto di contestazione, il Garante privacy ha deciso di intervenire d’urgenza per sospendere l’accesso agli utenti che non hanno confermato la propria età anagrafica sulla piattaforma. Questo blocco sarà attivo fino al 15 febbraio, quando cioè verranno eseguite ulteriori valutazioni.

Il Provvedimento verrà portato poi all’attenzione dell’Autorità irlandese poiché la società cinese ha stabilito lì la sua sede europea.

Link per poter leggere il Provvedimento completo del Garante: https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9524194

 

 

Tags: GRUPPO ALTEA

Copyright © 2018 GRUPPO ALTEA - Tutti i diritti riservati - Credits

Privacy Policy Cookie Policy